fbpx

Realizza tutti i tuoi Sogni

Pubblicato da eleonora il

Chi nasce quadrato non può morire tondo

Nella vita ci insegnano a sacrificarci continuamente.

Io penso che il sacrificio sia giusto e lecito quando finalizzato ad un adeguato obiettivo: il tuo obiettivo, ciò che desideri veramente.

Una grande lezione di vita è capire cosa si vuole realizzare veramente.

Non siamo eterni e abbiamo a disposizione un tempo limitato, ognuno di noi può utilizzarlo come vuole. E’ quindi fondamentale per la realizzazione di ognuno di noi capire cosa si desideri veramente.

La maggior parte delle persone ha vite abbastanza standard con lavori comuni in ufficio dalle 9 alle 18 tutti i giorni, per tutta la vita. Molto probabilmente però se stai leggendo questo articolo fai parte del 10 per cento delle persone che in questa vita ci stanno strette.

Se è veramente così non ti forzare ad omologarti perchè non ci riuscirai mai, chi nasce quadrato non può diventare tondo. Inizia invece ad apprezzare le tue differenze e a valorizzarle.

Non è mica detto che la vita con il lavoro normale, la casa, l’auto di lusso e la famiglia sia la vita ideale per ognuno di noi. Ognuno ha i suoi ideali di successo e di raggiungimento dei propri obiettivi.

Quindi mettiti a lavoro per realizzare quelli che sono i tuoi veri desideri e non quelli degli altri o quelli più comuni. Quelli tuoi e di nessun altro..

Realizza i tuoi sogni

Un giorno la tua vita finirà. E’ brutto ma è così per tutti, e allora capirai che tutte le cose che hai realizzato, quelle davvero importanti molto probabilmente non saranno i soldi che hai guadagnato, ma i tuoi sogni che hai realizzato.

Quindi non perdere tempo dietro a sogni non tuoi e realizza fin da subito tutti i tuoi sogni.

Noi non sappiamo quanto tempo abbiamo, ma dovremmo vivere come se oggi fosse l’ultimo nostro giorno e realizzare tutto o almeno iniziare a realizzare tutto, perchè il tempo non è infinito e noi abbiamo questo tempo per essere felici.

La nostra vita si basa sostanzialmente sul futuro, viviamo proiettati verso il futuro e verso l’esterno. Stiamo attenti a quello che succederà, ci preoccupiamo in continuazione del futuro anche quando non ce n’è realmente bisogno. 

Gran parte della mia vita è stata spesa a preoccuparmi di cose che non sono mai accadute” diceva Mark Twain.

Siamo così proiettati all’esterno da voler controllare in continuazione la nostra vita paragonandola a quella degli altri e al successo, sia sociale che economico, degli altri. Così i loro obiettivi diventano i nostri, i loro standard di benessere diventano i nostri e i nostri desideri vengono annullati.

Ora può essere pure che alcune cose siano similari, ma non è possibile che tutte le persone abbiamo gli stessi gusti e gli stessi obiettivi.

Gli obiettivi alternativi vengono visti male, idee da evitare e da persone irresponsabili. Senza mai soffermarsi ad analizzare che sono proprio questo tipo di persone che fanno evolvere la società con nuove idee in ogni campo della scienza

Organizzazione della società

In una società il 98 % di persone è fatta da persone che hanno gli stessi modi di fare delle generazioni precedenti e questo è fondamentale per il proseguimento della specie, solo in questo modo la specie riesce ad andare avanti e a moltiplicarsi.

C’è poi un 2 % della società, questo lo dice la scienza non io, che è diversa dagli altri, è creativa, inventiva e molto anticonformista, non riesce a seguire i dettami della società come un manuale di istruzione, anzi. vuole essere libera, creativa e innovativa, ebbene questa è la parte della società che permette le scoperte e i salti di qualità nell’evoluzione. E’ ovvio che entrambe queste due parti sono essenziali alla società e complementari.

E’ innegabile che fare parte della prima tipologia è molto più semplice.

Ma fare parte della seconda è molto più bello.

Più che altro non è una nostra scelta, dipende dal nostro carattere, dalla nostra indole che difficilmente può essere cambiata.

Abbiamo solo una vita quindi cerchiamo di farne un capolavoro. Per me il capolavoro è questo, quindi mettiti in moto per realizzare tutti i tuoi sogni.

Inizia subito!

Iniziare subito a realizzarli o iniziare il lavoro che ti porterà un giorno a realizzarli è importantissimo. Non sprecare tempo.

Fallo subito, non quando ci saranno le condizioni migliori, o quando avrai più soldi o più tempo o quando avrai un lavoro più sicuro o quando ti sarai sposato, ma oggi.

Noi non possiamo conoscere il futuro. Non possiamo sapere cosa succederà o come andranno le cose, come saranno le condizioni nel futuro. Ma sappiamo come sono le cose adesso e possiamo metterci in moto subito per realizzare i nostri sogni.

Inizia a pensare bene al tuo tempo. Inizia a pensare come vuoi realmente utilizzarlo e come vuoi spendere la tua vita.

Qualsiasi siano i tuti sogni sono sicuramente leciti e hanno il diritto di essere seguiti. Nessun altro può decidere per te, sei solo tu a decidere. Nè i tuoi genitori, nè i tuoi amici, nè le pressioni della società.

Tu puoi realizzare tutto quello che vuoi, puoi fare della tua vita tutto quello che vuoi. Come dice Francesco Grandis ne La strada Giusta, “Non importa da dove parti, ma dove hai scelto di andare.”

E la tua vita inizierà quando avrai capito che il tuo tempo è limitato perchè questo ti farà capire quanto è prezioso.

Non guardare troppo avanti perchè la strada può essere lunga e tu puoi essere solo all’inizio e non girarti di fianco perchè non è importante l’andatura degli altri e i loro successi perchè ora ti svelerò un segreto.

Tantissime persone che per la società hanno tutto e sono quindi persone di successo in realtà sono profondamente infelici.

Mentre tu stai iniziando il tuo percorso verso la tua felicità, quindi liberati di preconcetti e soprattutto dei giudizi della gente e vivi come a te piace

Realizza tutti i i tuoi sogni iniziando da oggi.

La ragazza con gli stivaletti bassi

Categorie: BENESSERE

6 commenti

Luigi · 28 Febbraio 2021 alle 10:23

é vero , bisognerebbe sempre seguire i propri sogni ed il proprio istinto, anche se è molto difficile.

    eleonora · 26 Marzo 2021 alle 10:53

    Bravo Luigi, questa è la forma mentis corretta . Grazie per il commento 🙂

Mario · 1 Marzo 2021 alle 16:11

Hai perfettamente ragione, soprattutto in merito a ciò che saggiamente diceva Mark Twain : “Gran parte della mia vita è stata spesa a preoccuparmi di cose che non sono mai accadute”. Questa frase reassume la storia della mia vita.

    eleonora · 18 Marzo 2021 alle 13:42

    Bisogna solo agire di più e pensare un po’ meno. Arriva un punto in cui bisogna smettere di pensare e agire.

Francesco · 1 Marzo 2021 alle 16:12

Bellissimo articolo di grande ispirazione, complimenti!

    eleonora · 18 Marzo 2021 alle 13:56

    Grazie mille di cuore Francesco!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItaliano