fbpx

Come fare Meditazione

Pubblicato da eleonora il

come fare meditazione

Come fare Meditazione

Se ti stai chiedendo come fare meditazione o perchè iniziare a fare meditazione sei nel posto giusto. Voglio farti conoscere come fare meditazione con una guida molto pratica e veloce in modo che fin da subito potrai iniziare a fare meditazione.

Ci sono vari tipi di meditazione e servono principalmente a liberare la mente dai problemi quotidiani che ci affliggono quotidianamente e far venire fuori le nostre vere sensazioni e i nostri pensieri più profondi.

Dopo una buona meditazione potrai già conoscerti più profondamente e capire molte cose di te stesso. Per alcune persone la meditazione viene quasi immediatamente, mentre per altri è molto più difficile, ma sarà solo questione di abitudine e pratica, tutti possono meditare correttamente.

Posizionati

La prima cosa che dovrai fare è procurarti un tappetino o un asciugamano da mettere per terra e sul quale ti senti comodo con le gambe incrociate.

La posizione più corretta sarebbe la posizione del loto, tuttavia è molto complicata e consiste nella posizione da seduto con le gambe incrociate solo che i piedi invece di stare sotto l’altra gamba sono sopra l’altra gamba. Per comodità conviene iniziare con le gambe incrociate e se ti senti bene puoi pure continuare cosi.

La schiena deve essere dritta, ma non rigida, dovresti trovare una posizione nella quale la schiena è dritta, ma comoda, come se ci fosse un filo sopra la tua testa che tiene la schiena in su e un filo sotto la fine della colonna vertebrale che la tiene tirata giù.

Avere la schiena dritta è importantissimo perchè solo così l’energia può scorrere e confluire dal primo chakra all’ultimo. Il primo chakra infatti si trova sul coccige e l’ultimo sopra la testa. Obiettivo della meditazione è aprire i 7 chakra e dare benessere a tutto il corpo sia fisicamente che mentalmente.

E’ importante che non ci siano angoli nella tua posizione affinchè la tua energia non spezzi il flusso. Le braccia sono morbide sopra le gambe.

Il respiro

Ora chiudi gli occhi e cerca di rilassarti, sgombra la mente e cerca di non pensare, concentra la tua mente sul respiro. Inizia con conteggi di 8, ma se ti trovi male puoi iniziare facendo conteggi più corti o più lunghi.

Una volta che sarai comodo, calmo e in silenzio con gli occhi chiusi inizia a contare fino a 8 inspirando, poi per altri 8 rimani con il respiro nel petto e poi per altri 8 manda fuori l’aria. Rimani quanto riesci senza aria e poi ricomincia.

Questa respirazione si chiama triangolazione perchè sono appunto tre conteggi uguali. Puoi scegliere tu fino a quanto contare. Cerca di concentrarti solo sul respiro, sull’aria che entra dalle narici e che arriva fino ai polmoni, rimane ferma e poi fa il percorso inverso.

Cerca di fare la triangolazione per un tempo in cui ti rendi conto di esserti calmato, di aver trovato una pace interiore. Se riesci ti consiglio di fare delle pause più lunghe, contando fino a 12 o 15 per tutte le tre fasi. E’ molto importante che ti concentri solo sull’aria che entra e che esce, cerca di sentirla in ogni fase, e non pensare a nient’altro.

Conosciti

Quando ti senti abbastanza tranquillo smetti di contare e lascia il respiro libero.

Concentrati sul respiro, ma questa volta il respiro sarà libero, senza più conteggi. Continua a concentrarti sull’aria che dal naso arriva ai polmoni e poi torna fuori. Sentirai una grande sensazione di rilassamento in tutto il corpo e di quiete. I problemi si faranno lontani e la tua mente si aprirà a pensieri molto più intimi e profondi.

In questo momento potrai scoprire quali sono i tuoi veri desideri al di là del condizionamento sociale. Tutto questo ti aiuterà a scoprire lati nascosti di te stesso e fare una grande introspezione. Se ancora non riesci a sentire tutto questo, la meditazione ti sarà comunque utile per rilassarvi e mandare via lo stress quotidiano.

Arrivare a conoscersi a fondo è una pratica molto difficile non arriva velocemente. Bisogna meditare molto a lungo e molto profondamente con costanza affinchè questo accada.

Sarebbe molto importante imparare a fare meditazione tutti i giorni anche per poco tempo, anche solo 10 minuti, ma quotidianamente. Magari dieci minuti la mattina o dieci minuti la sera. La quotidianità aiuta ad imparare la meditazione oltre che a farti entrare in un vortice virtuoso. E’ molto meglio fare 10 minuti ogni giorno che un’ora una volta ogni tanto.

I 7 chakra

La meditazione aiuta anche ad aprire i nostri chakra. I chakra nella tradizione dello yoga sono sette:

  • 1) la stabilità psichica;
  • 2) il piacere;
  • 3) l’autostima;
  • 4) l’amare con il cuore;
  • 5) la creatività;
  • 6) la fiducia in sè stessi;
  • 7) l’autorealizzazione.

Aprire i chakra significa riuscire a sviluppare quel particolare significato.  L’obiettivo è quello di riuscire ad aprirli tutti e sette.

Ma la meditazione non è solo aprire i 7 chakra. E’ soprattutto imparare a conoscersi, aprire certe nostre porte interiori e capire cose di noi stessi che altrimenti non conosceremmo. Conoscendoci potremmo iniziare ad andare nella direzione giusta.

Ovviamente questa è solo una guida semplice per iniziare a fare meditazione, se ti sembra di riuscire a trarne beneficio ti consiglio di iscriverti ad un corso professionale.  

La ragazza con gli stivaletti bassi

Categorie: BENESSERE

it_ITItaliano